Bidibibodibibook
Corpo estraneo

Corpo estraneo: un libro adrenalinico e travolgente

Tutto inizia con un colpo di pistola dritto in fronte. Un colpo di pistola che Manuela non può dimenticare, perché da quel momento fatidico, diventerà per sempre parte di lei. E sarà proprio quel proiettile, legato ad un drammatico episodio, che ci trascinerà in un uragano di eventi capaci di far paura e di trasportarci in una storia ricca di intrighi, scottanti verità dal finale più che sorprendente! Questo è “Corpo estraneo”: un libro adrenalinico e travolgente, da leggere tutto d’un fiato!

Ed eccomi tornata a parlarvi di una nuova lettura che ho appena concluso. Vi confesso che aver terminato questo libro mi è un po’ dispiaciuto, perché mi ero molto affezionata alla protagonista, Manuela, una energica ventiquattrenne con un coraggio non indifferente. Questa che vi sto per raccontare è una storia urbana, fatta di verità nascoste che si riveleranno nel corso delle pagine, così ben realizzata da far quasi credere che sia una storia realmente accaduta. 

Sull’autrice

L’autrice di questo avvincente thriller si chiama Stefania Sperandio, e nasce anche lei in Sardegna, come Mariagrazia Grosso, autrice di “Torniamocene a casa”.  Questa giovane e talentuosa ragazza ha due lauree: una in Scienze della comunicazione, conseguita presso l’università degli Studi di Cagliari, ed una Laurea Magistrale in Televisione, Cinema e New Media, conseguita a Milano, nell’Università IULM.

Il suo amore per la narrativa e per la scrittura è parte integrante di lei da sempre, rivelandosi una passione così grande da portarla già da giovanissima ad esordire con tre thriller psicologici.

Pur continuando a scrivere romanzi, cercando sempre di trarre degli insegnamenti dai personaggi che lei stessa crea per i suoi libri, vanta anche una carriera come caporedattrice per uno dei maggiori siti dedicati allo studio dell’ intrattenimento elettronico.

Stefania è quindi una ragazza giovane, dalle spiccate capacità narrative ed un talento innato per tutto ciò che ruota attorno alla comunicazione.

Il libro

Come una mano che ci strattona per trascinarci dentro una realtà diversa dalla nostra, questo libro si apre con un rapimento vero e proprio, quello di Manuela appunto, la protagonista ed eroina indiscussa di tutto il racconto di cui vi sto parlando. Sin da subito ci iniziamo a fare delle domande, le stesse che la stessa protagonista si farà assieme a noi, ovvero: “Perché hanno rapito Manuela?”, “Dove la vogliono portare?”, “Ma è un sequestro o una esecuzione?” ed ancora: “Chi è il suo rapitore?”.  

In “Corpo estraneo”, che è una pubblicazione indipendente promossa dall’autrice stessa e da LCS – Ultime dai libri che io ho scoperto tramite Instagram, il terrore è così palpabile che, durante la scorrevolissima lettura, sentiamo davvero l’adrenalina scorrere nelle nostre vene, la stessa che la protagonista sente dentro di lei. E’ infatti l’adrenalina a fare da filo conduttore per tutta la storia, che si conclude poi con una rivelazione tra le più scioccanti che si potevano immaginare (ma che son certa non indovinerete mai!).

Manuela viene rapita, lasciata esanime, con un proiettile conficcato nella fronte proprio davanti al cancello della redazione in cui è stagista. Tutto sembra lasciar credere che sia una vera e propria esecuzione intimidatoria, ed a questo punto, se ci siamo dati delle risposte alle primissime domande che ci eravamo fatte, ecco che ne sorgono di nuove, come il motivo di questo atto atroce, apparentemente senza senso, se non quello che potrebbe essere legato a delle piste per degli articoli scomodi che la sua collega ed amica Daniela stava seguendo. Ma, se così fosse, ci viene da chiedere, perché mai prendersela con una semplice stagista e non con la diretta interessata?

Passano due anni dall’accaduto, la vita lentamente riprende a scorrere come sempre, con le problematiche che un proiettile in testa, non operabile ed estraibile, può dare alla povera Manuela che, a causa di questo, soffrirà per sempre di dolorosissimi mal di testa.

Tutto continua normalmente, abbiamo detto, tra giornate in redazione, vita amorosa col fidanzato Marco e le serate con l’amica Daniela. Ma sarà la scoperta di un video da parte della polizia che smaschera il sicario di Manuela, Aidan Hasa, a rimettere tutto a soqquadro nella sua vita, soprattutto quando lei stessa, chiamata a confermare che fosse il vero responsabile di quella notte maledetta, noterà convinta che quello nel video non era l’uomo che le aveva sparato. 

La polizia non vuole credere alle sue parole, convinti che la sua mente sia soltanto danneggiata a causa del proiettile che si porta perennemente nel cervello. Ma le sue amiche Daniela ed Anna, quest’ultima sua coinquilina ma anche sorella del fidanzato Marco e poliziotta, sono disposte ad indagare a fondo su questa faccenda, convinte che la loro amica non abbia nessun disturbo della memoria.

La cosa non piacerà affatto al sicario di Manuela però, che tornerà a farle una visita inaspettata intimandole con le cattive maniere di depistare le indagini su di lui. Ma riuscirà la protagonista a mentire alle sue amiche per mettere in salvo le loro vite? Lei, così incapace di mentire da sempre?   

Tutti i buoni muoiono giovani

papà di Manuela

Determinata a scoprire la verità ma anche a proteggere chi ama, la nostra Manuela si metterà in moltissimi guai, correndo rischi e facendo terribili scoperte ad insaputa di tutte le persone che ruotano attorno alla sua vita. Ma basterà tutto questo a salvare sé stessa e tutti quelli che ama?

Solo la sua grande dose di coraggio, ed anche di incoscienza aggiungerei, la porterà a far crollare molte di quelle misteriose realtà che solo il suo sangue freddo saranno in grado di portare alla luce. E solo quando la vita del suo più grande amore, Marco, verrà posata sopra un filo sottile dalla stessa mano che le ha sparato quel proiettile a bruciapelo due anni prima, lei sceglierà di attuare il piano più freddo e meschino di tutti, rendendo il suo sicario fragile come lei. 

“Una persona che ti spara in faccia non te la dimentichi più.”

Manuela Guerra

Dovrà affrontare tante sfide Manuela, troppe per il suo carattere ed il suo temperamento mite ma anche folle. Si troverà a dover fare cose che non avrebbe mai immaginato di fare e di poter riuscire a fare, ma quando il desiderio di vendetta e l’odio prendono il sopravvento, forse tutto può davvero diventare possibile.

Riuscirà la super protagonista di questo adrenalinico thriller a scoprire il vero motivo per cui qualcuno sembra volerla morta? E soprattutto, chi la vuole morta? Qualcuno che conosce? O forse è soltanto una tra le tante persone che il suo sicario avrebbe potuto scegliere?

Tutte le soluzioni sono svelate in un modo così sconvolgente ed anche travolgente in questo libro che, sono certa, vi lascerà a bocca aperta! Perché a volte, quello che cerchiamo è più vicino di quanto possiamo immaginare! 

Se siete appassionati o appassionate  di storie forti, capaci di tenervi col fiato sospeso e con gli occhi ben fissi sui libri, bene, “Corpo estraneo” è sicuramente il libro che fa per voi! Correte a leggerlo e non dimenticate di farmi poi sapere il vostro parere! 

Lo stile e le impressioni

Scritto e strutturato in maniera a dir poco impeccabile e molto facile da seguire, anche nei passaggi più salienti che rivelano nuovi colpi di scena, questo libro sa conquistare il lettore con una naturalezza tale da stupire.

Ogni personaggio di questa storia ha un carattere ben sviluppato e alla quale ci si può sentire in qualche modo vicini, sia per il corso degli eventi che per gli stati d’animo ben narrati. Caratteristiche queste che non fanno altro che aumentare quel bel tocco di empatia che ci vuole, affinché sia la narrazione, che il filo conduttore ed i sentimenti vengano ben amalgamati.

Insomma, un buon libro, veramente ben fatto e che sono molto contenta di aver avuto modo di leggere!

Bidibibodibibook cerca sempre la magia nelle sue letture, ed in questa qual è?

In questo libro la magia è racchiusa nel coraggio della protagonista, che dimostra quanto l’amore per chi proteggeremmo con tutte le nostre forze può spingerci a fare cose che nemmeno immagineremmo di poter fare. E’ nella determinazione e nell’amore, che alla fine vince sempre su tutto, anche sulla violenza e sul male, e questo libro stupisce ed insegna nello stesso tempo, regalando qualcosa di prezioso da conservare a tutti i suoi lettori.

La copertina del thriller “Corpo estraneo” di Stefania Sperandio
  • Titolo: Corpo estraneo
  • Autore: Stefania Sperandio
  • Casa editrice: Self Publishing
  • N. Pagine: 404
  • Prezzo al pubblico: 14,49 (versione cartacea) – € 2,69 (versione eBook)

Entrambe le versioni del libro sono ordinabili attraverso Amazon, cliccando direttamente qui.

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *