Bidibibodibibook
Niente Paura!

Niente paura!: il libro regalo dedicato alle donne

E se come regalo, al posto della solita mimosa, il supermercato sceglie un libro? Questa è stata la decisione presa dalla catena Conad del Nord Italia, per aiutare a comprendere meglio cosa fare in situazioni spiacevoli

Ed eccomi finalmente tornata, dopo una settimana di problemi tecnici col blog, a raccontarvi del libro che avete scelto voi, che mi seguite su Instagram, tra “Nessuna verità” ed il vincitore.

Ma non abbiate paura, per chi aveva votato per l’altro libro ho una bella notizia: ne parlerò la prossima settimana! E non solo, legato a lui, avremo modo di conoscere ben presto anche la sua talentosa creatrice.

Come già detto sopra, ho avuto alcuni inconvenienti tecnici, ma voglio premettere che in questo periodo non ho mai smesso di leggere, anche perché ormai, come sapete, per me leggere è vivere.

L’attenzione di oggi è rivolta ad un libro che, haimè, non è in vendita, poiché è stato regalato ad ogni cliente dei supermercati Conad che, a fronte di una spesa minima di 20€, lo avrebbero ricevuto in omaggio.

E’ stata a mio parere una bella iniziativa, utile ed interessante, anche se nel tempo, utopisticamente si spera che la violenza vada via via scemando, al punto che i supermercati possano presto regalare libri di poesie e di storie d’amore vero, capaci di regalare speranza e gioia anziché difesa e preparazione al peggio, che può essere sempre dietro l’angolo.  

Sull’autore

Il manuale di cui vi parlo è stato scritto da Carlo Bocchialini, ex avvocato e giornalista che ha alle spalle molti reportage realizzati in varie parti del mondo ed è stato anche corrispondente da Parigi per importanti riviste del gruppo Rizzoli – Corriere della Sera.

Ha anche maturato un’esperienza come insegnante, formando allievi in linguaggio del giornalismo all’Università di Parma, ed è inoltre diplomato in Terrorismo Internazionale all’Università si St. Andrews in Scozia.

E’ un praticante di arti marziali da più di trent’anni e cintura nera 2°dan, oltre ad essere pure un istruttore di Krav Maga, arte di difesa, quest’ultima, che ha appreso in Francia, con membri della polizia e militari. Attualmente tiene corsi per forze dell’ordine e privati in Italia ed anche all’estero.

Se qualcuno ha sentito parlare ancora del metodo “Metis Krav Maga” saprà che è lui l’ideatore di questo stile, che è in grado di coniugare la difesa fisica con la prevenzione, ovvero saper attivare la strategia gestendo allo stesso tempo lo scontro.

Il libro

Il libro di oggi si chiama “Ninete paura! – Manuale pratico di difesa per tutte le donne (e per gli uomini che vogliono difenderle)”, edito dalla casa editrice Sem.

Come vi ho già detto sopra, è stato scritto da un magnate della difesa personale, che ha fatto dell’arte del Krav Maga non solo una vera e propria cultura, ma anche un lavoro ed una filosofia di vita. Ma tralasciando quest’arte, lui, in questo manuale vuole gettare le basi per prevenire ogni tipo di scontro, perché si sa, talvolta esistono situazioni spiacevoli che ci portano a dove per forza combattere, ma quando se ne ha la possibilità, la cosa migliore da fare è sempre evitare di arrivare alla mani.

E fin dal principio ci dimostra che la prevenzione è la nostra arma di difesa principale  necessaria, ed inizia proprio dal sorriso, spiegando che talvolta, con atteggiamenti diplomatici si riesce ad arginare un problema, e talvolta addirittura a mettere al bando una eventuale violenza.

Premette inoltre che la difesa non è mai da intendersi come i super effetti speciali che troppe volte vediamo svolgersi nei film d’azione, perché un conto è la finzione che ha lo scopo di intrattenere, ed un’altra è la vita reale. Ben meno fica forse, ma molto più importante, al punto da dover essere sempre difesa, sia che si tratti della nostra e sia che si tratti di quella degli altri.

“Per punire i crimini ci sono le pene, per cambiare i modi l’esempio.”

Montesquieu

Bocchialini ci accompagna nell’intricato viaggio della mente umana, tenendoci per mano mentre ci spiega con attenzione quasi maniacale (ed umana) quello che spesso accade al nostro corpo nei momenti di pericolo, spiegandoci anche il perché di blocchi emotivi che limitano i nostri atti di difesa e ci invita all’allenare noi stessi nell’affrontare sempre il peggio, e non perché si debba vivere con un tasso di pessimismo sempre alto nel nostro cuore e nella nostra mente, ma più che altro perché, come spesso ci dicevano anche i nostri nonni, l’essere previdenti è sempre il passo migliore per muovere i nostri piedi nel mondo, ovunque essi ci portino.

Un libro, questo, che ci guida alla conoscenza dell’essere umano da dentro, senza mai cadere troppo nel tecnico, ma pur sempre insegnando molto dei caratteri e della psicologia umana, così complessa e così delicata.

“Ogni scontro evitato è uno scontro vinto.”

L’autore

Si parla anche di tecniche di difesa, di corsi di autodifesa e di questa arte detta Krav Maga, tecnica che aiuta l’allievo a controllare sé stesso e a rendere la sua mente reattiva e creativa, al punto da trovare del potenziale di difesa anche in oggetti apparentemente innocui.

Ma quello che più si menziona in questa interessantissima lettura è la capacità di abbattere tutti quei pregiudizi di inferiorità, che spesso ci portano a dire che fuggire, in un momento di pericolo, sia sinonimo di debolezza e vigliaccheria. Ecco che allora spesso si preferisce lo scontro, che a volte porta anche a trasformarci in carnefici, ci viene invece spiegato che la difesa deve sempre agire in sintonia con la lucidità, anche per non cadere vittime di un sistema giuridico che spesso condanna l’aggredito e non l’aggressore.

Consiglierei questa lettura a chi molte volte tende a non stimare il pericolo, a chi talvolta per comodità di tempo, ad esempio, sceglie di fare la strada più corta per tornare a casa, ignorando che spesso le comodità ci portano in bocca al pericolo inconsapevolmente.

E’ un libro che non vuole incutere terrore, ma vuole che la gente, soprattutto le donne, partano sempre un po’ prevenute, perché soltanto quando si ha la consapevolezza che tutto potrebbe trasformarsi in un momento di pericolo, la nostra mente inizia a creare dentro di noi un primordiale istinto di sopravvivenza, che non deve farci chiudere in casa, ma solamente darci un modo diverso (e più consapevole) di vivere la nostra vita.

Questo libro manuale può fare paura in alcune parti, ma in realtà è come un libro amico, che vuole solo accompagnare il lettore in un uso consapevole del mondo e dell’ambiente che ci circonda, perché se il pericolo può nascondersi anche dietro il volto più innocente, è anche vero che anche il più sbadato con una mente ben allenata può cavarsela in un momento di pericolo e violenza. E se possibile, si scappa sempre! 

Lo stile e le impressioni

Questo libro manuale è scritto in un modo così chiaro che chiunque può leggerlo con assoluta tranquillità. Non richiede particolare attenzione ed impegno mentale, seppur trattando argomenti delicati ed allo stesso tempo importantissimi.

Ed è credo giusto che sia scritto così, anche perché in questo modo lo si può davvero considerare un manuale per tutta la famiglia, e magari, perché no, da prestare a qualche amica che magari crede ancora che le aggressioni accadano solo nella televisione.

Mi ha colpita molto, soprattutto la parte in cui vengono suddivise le categorie umane in tre gruppi ben distinti, che mi hanno portata a chiedermi (ed anche ad analizzarmi) a quale parte appartenessi. “Niente paura” sa dare spiegazioni, consigli e buoni spunti per farsi strada nel mondo, senza dover per forza ricorrere alla violenza fisica. 

Bidibibodibibook cerca sempre la magia nelle sue letture, ed in questa qual è?

In questo libro la magia è racchiusa nell’immenso potenziale che siamo noi stessi. E’ nella nostra capacità di vedere una via d’uscita da una situazione di pericolo che talvolta percepiamo in anticipo. Tra le righe di questo libro ci sono insegnamenti che ci accompagnano ad uscire vincenti da una brutta situazione, ancor prima che questa possa accadere. Il motto di questa magia è: “Niente paura, ci sei tu, e questo vale più di ogni altra cosa!”

La copertina di “Niente Paura!”, il libro manuale ch la Conad ha regalato per la festa della donna. Scritto da Carlo Bocchialini
  • Titolo: Niente Paura! Manuale pratico di difesa per tutte le donne (e per gli uomini che vogliono difenderle)
  • Autore: Carlo Bocchialini
  • Casa editrice: SEM
  • N. Pagine: 158
  • Prezzo al pubblico: Il libro è un regalo fatto dalla catena di supermercati Conad. Ma alcune copie sono talvolta disponibili su EBay, dove clienti privati le vendono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *